LONDRA : GARRICK THEATRE!

Esattamente un anno fa iniziava quella che è stata una delle esperienze piu’ indimenticabili della mia vita:come molti di voi gia’ sanno, ad aprile del 2011 scorso mi sono trasferita a Londra per studiare all’Accademia di Arte Drammatica (Central School of Speech and Drama). Oltre a studiare, volevo fortemente trovarmi un lavoro e soprattutto volevo piu’ di ogni altra cosa lavorare in un teatro del West End. Il West End è un zona di Londra tra Piccadilly Circus, Covent Garden e Soho dove sono concentrati la maggior parte dei teatri: musical soprattutto ma anche spettacoli di prosa…insomma un vero paradiso per gli appassionati, tra i quali io in prima fila!
 Poter lavorare in uno di quei teatri per me era diventato un vero e proprio sogno.
Ce ne era uno in particolare a cui facevo il filo: il Garrick Theatre. Questo teatro aveva ampiamente attirato la mia attenzione per il fatto che davano lo spettacolo PYGMALION di Bernard Shaw (l’ opera da cui è poi stato tratto il film MY FAIR LADY con Audrey Hepburn) dove, tra vari famossimi attori britannici, vi recitava Rupert Everett, un mito d’infanzia(ehehehe)…insomma una serie di elementi mi facevano desiderare di lavorare li piu’ di ogni altra cosa.
Benissimo, facile a dirsi ma…da dove parto?
Mi sono armata di faccia tosta e ho iniziato a dare il mio curriculum ai box office di tutti i teatri del west end…ogni tre giorni, nelle pause tra le lezioni, facevo il giro di tutti i teatri e riconsegnavo il mio curriculum…sapevo che non sarebbe stata una cosa facile ottenere un posto di lavoro in un teatro del West End anche perche’ è un genere di lavoro che danno ai ragazzi inglesi, non di certo agli stranieri appena arrivati( a Londra è forte il divario tra lavori per inglesi e lavoro per stranieri, ma questo è un altro discorso!)…mi ricordo benissimo di un pianto infinito che mi feci dopo una mattinata passata sotto l’acquazzone a dar curriculum in teatri senza alcun risultato.
 Ma attenzione, bando alle lacrime e ai sentimentalismi, questa è una storia di felicità: dopo aver lasciato infiniti curriculum in tutti i teatri e dopo averne lasciati, in volte diverse, piu’ di quindici al Garrick Theatre, ricevo una chiamata e …ta na na naaa era proprio dal Garrick Theatre: ” Signorina Andreucci, se è ancora interessata a lavorare al Garrick Theatre la preghiamo di presentarsi al colloquio fissato bla bla bla..” non capivo piu’ niente, gia’ saltellavo da una parte all’ altra di Starbucks, senza contare che ancora dovevo fare il colloquio…ehm ehm dettagli…
Rupert Everett(sopra)
Il Garrick Theatre è accanto alla National Gallery a Trafalgar Square e ricordo benissimo che il giorno del mio colloquio c’era, proprio a Trafalgar Square, la premiere mondiale dell’ ultimo film  di Harry Potter con tutto il cast, la Rowling in persona e qualsiasi celebrita’ da Anna Wintour fino a Paul Mc Cartney: questo significa centro blindato e inaccessibile. Insomma arrivare al mio teatro fu un vero e proprio percorso ad ostacoli: dovetti scavalcare le tende dei fan di Harry Potter accampati da giorni a Trafalgar Square e soprattutto, per riuscire ad attraversare la piazza, dovetti far commuovere la polizia inglese che faceva un vero e proprio muro umano,allora esordii con un “voi proprio dovete credermi signori poliziotti, voglio a tutti i costi quel lavoro, voi dovete farmi passareee”:comunque  anche i poliziotti inglesi -ebbene si- hanno un cuore e cosi’ riuscii a raggiungere il mitico Garrick.
Al colloquio finimmo per parlare del mio programma di studio all’ Accademia di Arte Drammatica e di Bertold Brecht( e, sinceramente, di quanto fosse pesante e noiosa la sua opera “Madre Coraggio”!). Mi divertii proprio e ottenni il lavoro.
Da quel giorno in poi è iniziata una delle esperienze piu’ fantasmagoriche della mia vita: ho incontrato persone davvero speciali che sono diventate Amicizie con la A maiuscola e ho vissute avventure incredibili e assurde come per esempio…  
ta na na naaa…
…America Ferrera (si proprio lei: Ugly Betty!!!)da novembre fino a fine dell’ anno è venuta a fare il suo show al Garrick Theatre : era Roxie Hart nel musical Chicago!
Se qualcuno mi avesse detto che avrei incontrato America Ferrera, e soprattutto che l’avrei vista per quaranticinque sere di fila, beh sinceramente non gli avrei mai e poi mai creduto!
Ovviamente tutti i miei amici e parenti che sono passati da Londra sono stati da me invitati al Garrick…e che soddisfazione!
Sopra, per esempio, siamo io e le mie amiche con America Ferrera…che risate!
Luca ( ormai lo conoscete eh!) con Rupert…
La cosa bella dell’ avere Rupert Everett a teatro era anche il fatto che è pieno di amiche, come tutti noi ovviamente,ma con il dettaglio che si chiamano Kyle Minogue, Donatella Versace e Madonna: ovviamente sono venute tutte a vederlo al Garrick e ho rischiato diversi infarti quando me le sono trovate davanti…
Donne vi devo confessare cio’: è venuto a vedere Chicago anche Luca Argentero con moglie: è brizzolato!ed è un perfetto anonimo e sconosciuto agli inglesi tanto vero che non se lo filava nessuno…pero’ ha una gran classe! ;)
Comunque il motivo per cui vi parlo di cio’ in un blog di cibo e cucina è per il fatto che al Garrick Theatre c’è sempre una buona occasione per mangiare: all’inaugurazione di ogni nuovo spettacolo vi erano sempre dei party inaugurali con fiumi di cibo  e qui ci sarebbero infiniti anedotti da raccontare: per esempio, la Apple( si quella’ dell’ I phone!) una sera ha noleggiato l’ intero teatro per un party privato e si sono fatti fare piu’ di trecento pizze giganti , nella foto sotto si puo’ vedere un’ angolo del foyer con una piccola parte delle pizze arrivate…
Dettagli del Garrick Theatre all’interno

Questa sopra è una delle fontane di cioccolato che hanno portato per il party di inaugurazione dello show “Sooty”
…quella sopra, purtroppo la foto non rende bene, era una torta mastodontica e di bonta’ commovente per il compleanno di uno dei manager della Nimax( che è la compagnia per cui io lavoro, sono i proprietari della maggior parte parte dei teatri del West End)..
…e quella nella foto sotto è la torta che mi hanno fatto per il compleanno,piena di labbra rosse (idea geniale di Sarah!) perche’ il rossetto rosso è il mio marchio distintivo al Garrick… beh questi inglesi alla fine sono dei gran teneroni, ve lo posso assicurare!
Un esempio dei regali natalizi da parte della Nimax…mmmmmm
…ma uno sei regali piu’ belli che ho ricevuto da questo lavoro al Garrick sono le persone che ho conosciuto proprio li: dal theatre manager William fino alle truccatrici e costumiste, dai vari registi che abbiamo conosciuto fino all’ elettricista, per non dimenticare dell’ intero staff del Garrick: sono TUTTE persone che saranno sempre sempre sempre nel mio cuore!
Purtroppo nella foto sotto c’è solo una piccola parte della “famiglia” del Garrick ( e la foto è anche ben bruttina!), giusto per ricordare i loro nomi:il fantastico manager William(non smettero’ mai di ringraziarti per aver avuto fiducia in me), Ajay e Justin ( sono come dei fratelli per me), Sarah (è una costumista, guardate il suo sito! www.sarahferdinando.com), Anna (mia cara Anna…), Lola, Reekesh, Raz,Andy e sua moglie,Lizzie,Stuart,Bill, Sophie, Hannah,Sam,Craig, Pete, Faruk,Ashley,Josè, Jo, Karen, Kelle,Darren, Derek, Hailey,Alex, Olivia,Jason, Sophian.
Mmm penso di averli detti tutti!

Nella foto sopra io e il mio inossidabile amico Justin al party di chiusura dello spettacolare show “Respect La Diva” fatto sempre al Garrick Theatre. Nella foto con noi la regista Kerys Nathan, la coreografa Racky Plews e i cantanti Andy Abraham e Dezz Smith. 

Justin e io (sopra)e i nostri english breakfast(sotto) da Balan’s a Soho, a due passi dal teatro!
Io, Justin e Racky
Il Garrick nei traslochi tra uno show e l’altro…
La stage door al Garrick!
Garrick sotto la luna piena!
A prestissimo!